toberemoved
Supporto Clienti myDonor®

myCrowd AIL – La prima piattaforma di crowdfunding P2P brandizzata.

myCrowdAil


Rilasciata dalla nostra business unit Digital & Media Communication, la prima piattaforma in Italia dedicata al crowdfunding peer to peer, brandizzata su di una Organizzazione non profit ed interamente integrata con il Data Base centrale. Ogni azione fatta da un sostenitore o un volontario viene così registrata sul Data Base andando ad arricchirne automaticamente il patrimonio informativo.

L’Associazione Italiana per la lotta contro le Leucemie è il primo utilizzatore di questa piattaforma. In occasione della manifestazione

GRANFONDO CAMPAGNOLO ROMA 2016

che si svolgerà il 9 ottobre prossimo, AIL ha deciso di promuovere una campagna di raccolta fondi per un progetto di assistenza domiciliare che possa trovare, nei suoi sostenitori, uno strumento di coinvolgimento di massa. Chiunque può così costruire propri progetti, che all’interno di questa iniziativa, valgano a raccogliere fondi: un burraco, un compleanno, una propria cicloturistica tra amici, una grigliata nel parco. I più virtuosi e capaci se poi raggiungeranno l’obbiettivo prefissato, avranno a disposizione una pettorina molto speciale per la gara di Roma, saranno gli EROI dell'AIL che tutti li potranno riconoscere.

Che cosa è il Crowdfunding ed in particolar modo perchè peer to peer e white label. Tre complicati termini che però possono essere facilmente spiegati.

Cosa è il crowdfunding

Il crowdfunding (dall’inglese crowd, folla e funding, finanziamento) è un processo collaborativo di un gruppo di persone che utilizzano il proprio denaro in comune per sostenere gli sforzi di persone ed organizzazioni. È un processo di finanziamento dal basso che mobilita persone e risorse.

Il personal fundraising P2P (Person to Persons o Peer to Peer)

ll personal fundraising è la possibilità, attraverso gli strumenti del social networking di trasformare ogni donatore (di soldi o di tempo) in un fundraiser senza intermediari,in maniera assolutamente trasparente.

•In rete non solo come donatore ma anche come fundraiser
•Basato sulla gestione di eventi personali correlati con una causa sociale.

Per esempio, se state organizzando una maratona, alcuni partecipanti possono voler raccogliere denaro per beneficenza tramite amici e parenti, voi potreste sponsorizzare questa loro iniziativa. Potreste offrire loro la possibilità di utilizzare una vostra piattaforma di Crowdfunding per un fundraising P2P.

Attenzione al fatto che:

Il crowdfounding va alimentato con intense attività di comunicazione strutturata sia via email che sui social. E qui nasce il problema se imposto queste iniziative all’interno di una piattaforma condivisa. Il mio progetto, per quanto valido ed interessante sarà messo a confronto poi, da chi ho invitato a sostenerlo con quelli di tanti altri, con molte probabilità ne troverà di più interessanti e emozionali. Da questa semplice e banale considerazione scaturiscono poi tante insoddisfazioni di risultati di raccolta.

La soluzione è la piattaforma white label brandizzabile

Ogni Organizzazione può averne una propria, con il suo Logo, le sue campagne e le iniziative dei personal fundraiser atte a sostenere finanziariamente queste campagne. La nostra visione del futuro per il Crowdfunding è avere una piattaforma white label. Una Piattaforma con logo ed immagine coordinata dell’Organizzazione dove poter: Dividere uno o più progetti in tanti microprogetti Usare leve emozionali tipo cruscotto su performance obiettivi Distribuire premi Poter Coinvolgere i social Dove poter investire in comunicazione far atterrare qui atterrare i sostenitori senza distrazioni e concorrenza. Ma non solo, poter raccogliere tutte le informazioni comportamentali e donative dei nostri sostenitori e raccoglierle in un unico Data Base centrico insieme a tutte le altre provenienti da qualsiasi canale informativo.