toberemoved
Supporto Clienti myDonor®

Novità

Le novità da myDonor®

14 Gennaio 2021 – Vieni a conoscere i 10 finalisti al contest GivingTuesday 2020


Anche quest'anno myDonor®, insieme a PayPal® e GoFundMe®,  ha sostenuto il Contest legato alla giornata mondiale del dono organizzata da AIFR – Associazione Italiana di Fundraising.


Dopo 104 giorni di votazioni ecco i nomi dei finalisti che si contendono la vittoria dei 4 premi del Contest GivingTuesday.

Martedì 12 gennaio 2021 si sono concluse le votazioni del Contest GivingTuesday 2020: sono stati oltre 125.000 i voti dedicati ai 200 progetti sul portale givingtuesday.it nel periodo compreso tra il 1°ottobre 2020 e il 12 gennaio 2021.

I 10 finalisti che hanno ricevuto il maggior numero di voti hanno accesso alla seconda fase del Contest che prevede la valutazione dei progetti da parte di una giuria composta da ASSIF – Associazione Italiana Fundraiser, Festival del Fundraising, Fondazione Italia per il Dono e AIFR – Associazione Italiana di Fundraising. I componenti della Giuria valuteranno i progetti attribuendo un punteggio sulla base di determinati elementi di valutazione, e in seguito la segreteria di AIFR – Associazione Italiana di Fundraising predisporrà la graduatoria.

La premiazione ufficiale avverrà martedì 16 febbraio 2021.

 

I 10 PROGETTI FINALISTI

Ecco di seguito la lista dei progetti finalisti, in ordine di numero di voti raggiunti:

1. 42° Meeting Per L’amicizia Fra I Popoli “Il coraggio di dire io”  Soggetto proponente: Fondazione Meeting Per L’amicizia Fra I Popoli Progetto: il Meeting è una manifestazione che si svolge dal 1980, un luogo di incontro tra persone di fede e culture diverse, un luogo di amicizia dove si costruisce la pace, la convivenza e l’amicizia fra i popoli. L’edizione 2021 lancerà il suo messaggio di speranza dalla Fiera di Rimini verso il mondo, grazie alle tecnologie digitali già introdotte nella Special Edition 2020; l’evento ha l’obiettivo di testimoniare e raccontare quanto di positivo e di Bello c’è intorno a noi, lungo la strada della ricostruzione.

Voti: 7.585
Link al progetto: givingtuesday.it/progetti/42-meeting-per-lamicizia-fra-i-popoli/  

2. Spesa Sospesa Soggetto proponente: Francesca Corbo Progetto: il progetto del Pasto Sospeso, nato nel 2017 alla Casetta Rossa APS di Roma in collaborazione con Chef Rubio ed Erri De Luca, nasceva dall’esigenza di offrire un pasto a chi vive in condizioni di disagio e difficoltà e, ad oggi, ha permesso di distribuire circa 4000 pasti l’anno. Ora, a causa dell’emergenza covid, arriva la “Spesa Sospesa”: qualcuno dona, qualcun altro – che non può permetterselo – riceve il pacco alimentare. L’iniziativa è stata inclusa nel progetto Municipio Solidale, nato per sostenere i cittadini dell’VIII Municipio – Roma Capitale in difficoltà economica in seguito all’emergenza coronavirus e contribuire all’acquisto di beni primari.

Voti: 6.497
Link al progetto: givingtuesday.it/progetti/spesa-sospesa/  

3. GUSTAMUNDO: Ogni Cena, Una Storia Soggetto proponente: Gustamundo Progetto: il progetto Gustamundo nasce a Roma nel 2017 nel quartiere di Valle Aurelia, da un’idea di Pasquale Compagnone, e ha come obiettivo l’integrazione economica e sociale di rifugiati politici attraverso la cucina. Nel ristorante etnico ed etico, sono infatti impiegati – come Chef e responsabili di sala – uomini e donne che erano già cuochi o ristoratori nei loro paesi di provenienza. Il progetto offre opportunità lavorative e di sviluppo professionale a Persone che vivono in condizioni di fragilità e a rischio di emarginazione: a Gustamundo la diversità di origine e cultura è una fonte di arricchimento reciproco.

Voti: 6.199
Link al progetto: givingtuesday.it/progetti/gustamundo-ogni-cena-una-storia/  

4. Verso Casa Mia Soggetto proponente: Associazione Italiana Persone Down Sez. Di Bergamo Onlus Progetto: il progetto “Verso Casa Mia” è rivolto a bambini, adolescenti e giovani adulti con sindrome di Down, ai loro genitori e alla comunità che li circonda ed è costruito intorno ad un appartamento nel quale ruotano le diverse fasce di età della vita. All’interno dell’appartamento bambini, ragazzi e giovani adulti con sindrome di Down potranno vivere esperienze di autonomia, formazione ed inclusione che coinvolgeranno i genitori e la comunità territoriale e sperimenteranno tutte quelle situazioni esterne che ruotano attorno alla vita quotidiana.
Voti: 4.973
Link al progetto: givingtuesday.it/progetti/verso-casa-mia/  

5. #Insiemesivapiùlontano Soggetto proponente: ADMO Regione Lombardia Onlus Progetto: il progetto #Insiemesivapiùlontano è rivolto ai pazienti affetti da alcune forme di leucemia, talassemia, mielodisplasie ed altre malattie ematologiche e ha l’obiettivo di offrire loro momenti di spensieratezza attraverso laboratori teatrali, canta storie, lezioni di chitarra, momenti di condivisione delle emozioni e lezioni di trucco.
Voti: 4.834
Link al progetto: givingtuesday.it/progetti/insiemesivapiulontano/  

6. Spazio Tamias Soggetto proponente: Comin cooperativa sociale di solidarietà Progetto: lo Spazio Tamias è un servizio educativo innovativo, che mira ad offrire risposte specifiche a ragazzi e ragazze che affrontano una condizione di disagio detta “ritiro sociale” o “Hikikomori”, un termine giapponese che significa letteralmente “stare in disparte”. Attraverso il centro diurno Tamias e percorsi di sostegno personalizzati, il progetto mira a migliorare il benessere e la qualità di vita dei minori promuovendo la proattività e la costruzione di quotidianità sociale.
Voti: 4.579
Link al progetto: givingtuesday.it/progetti/spazio-tamias/  

7. Un Medico Sotto L’albero Soggetto proponente: Amici Di Angal Onlus Progetto: nel villaggio di Angal, nell’Uganda rurale, c’è il reparto di Pediatria del St. Luke Hospital che accoglie ogni anno 4.500 bambini tra i 28 giorni di vita e gli 8 anni d’età. La missione dell’Ospedale St. Luke è quella di garantire a tutti accesso alle cure mediche, indipendentemente dalle condizioni economiche del malato. L’obiettivo del progetto “Un medico sotto l’albero” è di fornire farmaci, letti e cure a 300 bambini malati che varcheranno la porta della pediatria dell’ospedale di Angal nel 2021.
Voti: 4.324
Link al progetto: givingtuesday.it/progetti/un-medico-sotto-lalbero/  

8. Students For Education Soggetto proponente: Students for Humanity ODV Progetto: Working For Wasa è un progetto di cooperazione nato nel 2011 dalla volontà di alcuni ragazzi di apportare un aiuto concreto agli abitanti del villaggio di Wasa, situato nella regione di Iringa, Tanzania. Con il progetto “Students for Education” verrà erogata una borsa di studio all’anno presso la St. James Kilolo Secondary School per assicurare agli studenti maggiori possibilità per il futuro, di crescere in un ambiente protetto e di ottenere qualifiche tali da poter ambire a lavori più redditizi e gratificanti.
Voti: 4.299
ink al progetto: givingtuesday.it/progetti/students-for-education/  

9. FibromiaApp Soggetto proponente: AISF ODV Progetto: il Progetto “FibroMiaApp” prevede la creazione di un’applicazione di telemedicina e telemonitoraggio, in collaborazione con la U.O.C. di Reumatologia dell’Ospedale Sacco di Milano, che permetta il monitoraggio della sintomatologia dei pazienti fibromialgici; la creazione di una rete capillare di assistenza che permetta di garantire un follow-up costante e di rapida consultazione; la segnalazione dei pazienti che necessitino di una visita dallo specialista reumatologo/algologo. FibroMiaApp è il primo progetto italiano “strutturato” di Teleassistenza e Telemonitoraggio sanitario per i pazienti con sindrome fibromialgica.
Voti: 4.249
Link al progetto: givingtuesday.it/progetti/fibromiaapp/  

10. Dona un libro o un peluche ad un bambino in ospedale Soggetto proponente: United in DiverCity Progetto: il progetto “Dona un libro o un peluche ad un bambino in ospedale” ha previsto una raccolta libri e peluche da consegnare ai bambini ricoverati in ospedale in occasione delle festività natalizie.
Voti: 3.558
Link al progetto: givingtuesday.it/progetti/dona-un-libro-o-un-pelouche-ad-un-bambino-in-ospedale/  

I PREMI
I 10 finalisti si contendono i seguenti premi:
6.000 euro al classificato
3.000 euro al classificato
2.000 euro al classificato
1.500 euro al classificato

Nuovo motore SMTP PowerMTA di SparkPost per l’invio dell’email installato su tutti i software myDonor®


PowerMTA di SparkPost – Nuovo motore SMTP per l'invio dell'email installato su tutti i software myDonor®

Nel mese di ottobre verrà completata la migrazione dall'attuale piattaforma di invio email, alla nuova piattaforma PowerMTA di SparkPost.

PowerMTA è oggi la soluzione più avanzata disponibile per l'invio massivo di email. PowerMTA è un software della categoria "Agente di trasferimento di messaggi di posta elettronica" di livello enterprise (MTA) per invii ad alto volume e mission critical. PowerMTA offre un'affidabilità insuperabile nella consegna dei messaggi, in un ambiente SMTP stabile, con controlli di connessione granulari e velocità di trasferimento superiore alla media.

A differenza della precedente soluzione, questa è installata su di un nostro server e dedicata esclusivamente ai Clienti myDonor®, quindi con un totale controllo delle code di invio, delle metriche di consegna dei messaggi oltre al carico di lavoro. Questo cambio tecnologico evolutivo si traduce in una maggior velocità e capacità di consegna dei messaggi. Un importante investimento, deciso per garantire ai nostri Clienti un servizio al passo con le necessità di comunicazione emergenti e al sempre crescente numero di quelli che usufruiscono del servizio, ormai attestato su oltre 1 milione e mezzo di email spedite al mese

Qui riportiamo alcuni utilizzatori del server PowerMta come indicato nel sito di SparkPost.

 

L'aver acquistato questa piattaforma ci consente di gestire con maggior autonomia ed efficienza l'invio e la consegna dell'email rispetto alla difficile situazione attuale che molti di voi ben conoscono. Dai numerosi test effettuati e considerando che la maggior parte dei Clienti già la stanno utilizzando a pieno regime, ci risulta che si sia risolto il problema di consegna verso provider quali ad esempio Libero o Yahoo.

La piattaforma è installata su di un nostro server in Germania e risponde a severi criteri di sicurezza e compliance con le normative sulla privay. La personalizzazione è stata fatta dai consulenti della società olandese Postmastery partener europeo del fornitore Americano, la gestione invece, dopo un corso di formazione è affidata ai colleghi della divisione Digital.

E' stato implementato un cruscotto basato su Qlick View®, un sistema sofisticato di analisi del delivery, della reputazione delle code e dei sistemi di load balancy del carico. ll risultato è una velocità d'invio elevata, in alcun casi anche 8/10mila messaggi ora, praticamente raddoppiata rispetto alla situazione precedente, con un'alta percentuale di successo nella consegna dei messaggi.

Nel mese di novembre, completata la migrazione, prenderemo poi contato con chi fa un uso massivo di invio email per andare a configurare e personalizzare, in modo più puntuale, altri parametri necessari ad una miglior deliverability: SPF, DKIM, DMARK

  • SPF (Sender Policy Framework)  confrontare gli indirizzi ip legati al domino e quello da cui proviene la email.
  • DKIM (Domain Keys Identified Mail) è una firma digitale che viene apposta alla email inviate.
  • DMARC (Domain-based Message Authentication, Reporting, and Conformance) un protocollo per contrastare l'email spoofing, cioè una tecnica di spam dove il mittente della email viene falsificato.

SPF, DKIM E DMARC lavorano insieme per garantire la validità e l'attendibilità tecnica di una email.

E presto, per i più esigenti, anche il BIMI (Brand Indicators for Message Identification) che permette di associare il proprio logo al mittente dell'email.

Oggi i provider che gestiscono la posta sono sempre più efficienti e sofisticati nell'evitare lo spamming e quindi gli invii debbono essere fatti con accorgimenti adeguati. Da parte del Cliente si richiede una maggior attenzione nella qualità degli indirizzi utilizzati, eliminando gli inesistenti, e verificando situazioni ripetitive di caselle piene e tutti gli altri bounces (ritorni di email non consegnate). Ricordiamoci anche che  molto dipende dal comportamento degli utenti quando aprono il messaggio: interagiscono con gli elementi contenuti nell’email o lo cestinano subito dopo averlo aperto? Questo è un indizio molto utile per stimare il valore di un’email sul quale poi si basano i provider per valutare negativamente la reputazione di chi spedisce.

Attenersi a queste norme va a vantaggio dell'intera comunità, in quanto code di invio con indirizzi corretti ed email interessanti portano a mantenere una buona reputazione ed una conseguente alta deliverability dei messaggi e velocità d'invio.

L'SMTP di myDonor® offre oggi ai Clienti una soluzione di qualità professionale senza alcun limite di email inviate, né numero di anagrafiche gestite, né costi da sostenere. 

 

 

4 ottobre 2020 – E’ on line il nuovo sito dedicato all’opera di Padre Olinto Marella


Il 4 ottobre 2020 in Piazza Maggiore a Bologna si celebra la beatificazione di Don Padre Olinto Marella e contestualmente è on line il sito web a lui dedicato.

Padre Marella è una figura storica e amatissino da tutti i bolognesi che per anni l'anno incontrato tutti i giorni in pieno centro sotto le due torri dove raccoglieva le donazioni dei passanti.

Nel dopoguerra animò gruppi di assistenti per i baraccati del quartiere Lame e per una serie di agglomerati molto popolari , fondò le "Piccole operaie" per occuparsi del doposcuola e dell'avviamento al lavoro, nel 1948 dette vitaa Bologna in via Piana 106 la "Città dei Ragazzi" (poi trasferita a San Lazzaro di Savena e diffusa in quindici case in provincia) per dare un rifugio e una istruzione ai giovani sbandati e senza tetto.

E per sostenere economicamente l'iniziativa si trasformò in mendicante. Padre Marella usava sedersi su uno sgabello sul lato della strada nel centro storico di Bologna, all'angolo tra via Caprarie e via Drapperie (dove poi sarà realizzato un bassorilievo che lo raffigura con il cappello in mano e la lunga barba bianca) ma anche in via Orefici e via Clavature in attesa dell'uscita delle persone dagli spettacoli dei cinema e del teatro comunale. Lo faceva col bel tempo, con la pioggia, anche sotto la neve: capo chino e berretto in mano. Aveva già capito allora quanto importante fosse chiedere alla gente per sostenere la sua mission e lo faceva in prima persona. Un grande insegnamento per tutti i fundraiser di oggi!

Anche nel sito a lui dedicato è inserita la Landing Page UX per la raccolta online delle donazioni.

Festival del Fundraising 2020, anche quest’anno ci siamo: come main partner per sostenerlo, come relatori per parlare delle nostre esperienze.

28.29.30 settembre 2020 – 13^ edizione

La scelta di essere main Partner

Per noi di myDonor®  è da sempre una precisa scelta aziendale contribuire significativamente, come main partner, all'organizzazione del Festival del Fundraisingil più importante evento nazionale del settore. Il Festival del  Fundraising è un'occasione imperdibile d'incontro tra le persone che operano nel non profit, un momento formativo di eccellenza e di condivisione di esperienze. Ci siamo dalla prima edizione e quindi non potevamo certo mancare in un momento così difficile. Sapere di riuscire ad essere un concreto aiuto ogni anno per garantire l'organizzazione di questo evento è davvero importante per noi e motivo di grande soddisfazione.

Quest'anno l'evento sarà tutto on-line e non avremo il piacere di incontrarci di persona, avremo comunque l'opportunità di parlarci, vederci in video e scambiarci opininioni, mancherà a tutti la parte ricreativa e le pause caffè il cuore dell'evento, ma ci ritroveremo tutti insieme nell'edizione di maggio 2021!

Tui i partecipanti riceveranno a casa un kit con vari gadget forniti dagli sponsor. Noi abbiamo scelto di inserirci il nostro quaderno, che ormai molti conoscono, sperando che possa essere utile per annotare le molteplici informazioni che ci arriveranno in questi 3 giorni.

 

La nostra presenza

Una presenza massiccia la nostra, con due stands virtuali e due sessioni informative.

I Virtual stands

Uno dedicato al prodotto myDonor Green®, la soluzione CRM per le piccole Organizzazioni, semplice nell'utilizzo ma che porta con se tutta l'esperienza di myDonor®, maturata in ben 24 anni di presenza nel settore, aspetto questo che lo rende di valore unico a confronto con tutte le altre soluzioni di mercato. 

Un secondo dedicato ai CRM myDonor® enterprise e ai servizi digitali forniti che sempre di più stanno diventando il cuore delle nostre attività, dove i successi ed i risultati ottenuti ci riempiono di orgoglio.

I WORKSHOP FORMATIVI

Terremo due workshop formativi, entrambi dedicati al "digital and mobile fundraising". Il primo si focalizzerà sul tema della landing page quale strumento essenziale per una efficace raccolta fondi online. Un laboratorio dove analizzeremo e spiegheremo concetti e logiche di processo che hanno guidato la progettazione della Landing Page UX, con in aggiunta una nutrita serie di esempi ed analisi di risultati scaturiti dalle oltre 150 landing page attive. Il secondo sull'utilizzo di App per smartphone quale strumento principale per il coinvolgimento diretto ed interattivo dei Sostenitori nella missione dell'Organizzazione. Presenteremo anche altre emergenti soluzioni, quali ad esempio i minisiti web dedicati alla solidarietà (non vorremmo più parlare di ecommerce solidale, termine che ne svilisce l'utilizzo). La filosofia emergente è spostare molte funzionalità dal sito istituzionale a soluzioni dipartimentali specializzate per agevolare la resilienza dell'organizzazione verso nuove tecnologie e l'uso sempre più diffuso dello smartphone quale strumento di navigazione web.

Relatore di entrambi Marco Cecchini CEO di myDonor®

La Landing Page Campaign diventa in LIPU il modulo per l’iscrizione on line dei soci.


La Landing Page UX Campaign consente una totale personalizzazione grafica e funzionale secondo le necessità del Cliente.

Nasce con lo scopo di dare la possibilità di unire story telling e donazioni, al contrario della Landing Page UX Endpoint che è il punto di atterraggio per una rapida conversione della donazione, dove motivazioni ed emozioni si sono formati sul sito web.

Nella Landing Page Campaign Soci Lipu  (Lega Italiana Protezione Uccelli) si racconta della missione,  i vantaggi di diventare socio Lipu e  altre informazioni motivazionali direttamente al suo interno e mantiene poi negli step successibi la facilità e semplicità di convertire la vista in donazione, propria della Landing UX Endpoint.

Ogni informazione è trattata per singolo argomento all'interno di un box,  con l'aggiunta di un'immagine che ne riprende il tema. Questa soluzione consente una maggior chiarezza di esposizione ed una razionalizzazione delle informazioni stesse. 

Considerando poi che oggi ormai oltre il 70% delle transazioni donative avviene su Smartphone, si ottiene una grande facilità di lettura, risultato non facilmente ottenibile  nelle pagine del sito web, dove la struttura di questa è di norma predefinita e limitata da geometrie fisse.

Interazione con il Data Base myDonor®: come in tutte le nostre Landing, i dati raccolti e le donazioni passano sul webConnectorcon e in più in questo caso viene attivaton il percorso di gestione del socio e del tesseramento.

Processo donativo, semplificazione e capacità di conversione restano quelle di tutte le altre landing

Cliccando sull'immagine si può andare direttamente sulla Landing on line e valutare anche il processo della donazione.

Nota tecnica:

La Landing Page non utilizza alcun CMS ma è una pagina Html interamente sviluppata ad hoc, utlizzando il framework php Laravel e Boostrap 5. 

I pagamenti gestiti attraverso Stripe.com utilizzano la metodologia Server To Server. La landing dialoga infatti direttamente con il server di Stripe senza utilizzare iframe di pagamento. Il grande vantaggio è che il modulo di donazione può essere costruito senza vincoli alcuni e le donazioni ricorrenti gestite automaticamente dal backoffice di myDonor® attraverso un tocken (numero anonimo che sostituisce la carta di credito). Per garantire la sicurezza delle transazioni utilizzapoi, come tutte le landing, il gateway proprietario antifrode myDonor® che controlla provenienza, ripetitività delle transazioni e carta di credito.

Orientarsi nella Riforma del Terzo Settore – Corso gratuito

 

Continuando nei suoi interventi di sostegno alla crescita professionale di chi opera nel Terzo Settore,  myDonor® ha contribuito concretamente alla realizzazione di questo corso.

L'evento era stato pianificato per inizio aprile e rimandato poi a causa del Covid-19. Ci si augura ora di poter riprendere, almeno con la sessione finale di settembre, la presenza in aula, dove l'interazione tra docente e partecipanti è sicuramente più efficace.

Stiamo valutando anche di far seguire la parte formativa con una o più sessioni di approfondimento pratico, dove analizzare l'impostazione del Piano dei Conti di Contabilità Generale in assenza o presenza della Contabilità Analitica. La Contabilità Analitica ci permette infatti di non avere un PDC in Contabilità Generale del tipo  "lenzuolo", che nasce dalla necessità di gestire  costi e ricavi in modo pseudo analitico, facendo convivere con disinvoltura acrobatica l'imputazione per natura e quella per destinazione. La Contabilità Analitica ci permette invece una radicale suddivisione di queste due metodologie d'imputazione ed è sicuramente il presupposto per l'accountability ed un bilancio di missione davvero trasparente. La Contabilità Analitica è ampiamente presente nel for profit dove la gestione nasce da un'attenta valutazione dei costi e ricavi per destinazione. E' imprescindibile allargare questa metodologia di analisi alle Organizzazioni non profit che, oltre a dover raggiungere l’equilibrio contabile per poter sopravvivere, devono anche poter efficacemente raggiungere gli obiettivi solidaristici che si sono poste in sede di costituzione. Introdurre concetti e sistemi di budgeting e reporting sui risultati economico-finanziari della gestione, rende l'ONP maggiormente efficiente, senza pregiudicare il perseguimento della missione. La Contabilità Analitica  è quindi uno strumento fondamentale di controllo di gestione nelle  non profit, consentendo di imparare a programmare i costi solo dopo aver accertato i proventi e le risorse disponibili.

Marco Cecchini

AIFR- associazione italiana di fundraising presenta il corso "Orientarsi nella Riforma del Terzo Settore" sviluppato in 3 webinar online e un incontro in presenza, per un totale di quattro appuntamenti che hanno l'obiettivo di approfondire e conoscere lo stato e le applicazioni della Riforma del Terzo Settore. 

Alla luce della Riforma del Terzo Settore e dei nuovi decreti ministeriali il corso “Orientarsi nella Riforma del Terzo Settore” si propone di fornire ai partecipanti sia le logiche interpretative del contesto in cui gli enti non profit operano, sia strumenti giuridici e finanziari per gli ETS. La Riforma sta profondamente modificando gli aspetti fiscali, giuridici e organizzativi delle organizzazioni non profit e il corso si propone di fare ordine nella normativa relativa agli Enti del Terzo Settore e di esplorare nuovi scenari che possono trasformarsi in opportunità.

Il corso, partendo da un approfondimento della situazione del terzo settore e della sua normativa di riferimento oltre che sulle diverse tipologie di ETS, permetterà di fare un focus su ODV e APS e infine si concentrerà su tecniche e strumenti per strutturare attività di gestione degli aspetti contabili e fiscali degli enti non profit e redazione del bilancio sociale. L’ultimo incontro si svolgerà in presenza e verranno affrontati gli adempimenti in carico agli ETS e sarà possibile confrontarsi con i relatori e la classe.   Il corso è gratuito per tutti partecipanti.

4 APPUNTAMENTI A CURA di  Francesca Colecchia, responsabile settore consulenza e formazione presso Arsea srl e Marco Parisini, Amministratore Delegato myDonor®  
 
Mercoledì 17 giugno ore 14.30 – online – Quale Ente del Terzo Settore? Un percorso di orientamento tra le diverse tipologie di ETS tra opportunità e vincoli  
Mercoledì 24 giugno  ore 14.30 – online – Focus su Organizzazioni di volontariato e Associazioni di promozione sociale Caratteristiche e fiscalità di vantaggio  
Mercoledì 1 luglio ore 14.30 – online – Il bilancio degli ETS Dal bilancio redatto secondo il criterio di cassa al bilancio per competenza per passare al bilancio sociale  
Mercoledì 9 settembre – in presenza*  Bologna Hotel Carlton Incontro “Gli adempimenti in capo agli ETS” + domande e risposte con i relatori

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI

*in funzione delle direttive governative sarà nostra cura confermare con adeguato anticipo orario e informazioni dell'incontro. In caso le restrizioni perdurino e non sia possibile effettuare l'incontro in presenza, questo verrà tenuto online.

Emergenza coronavirus, comunicazione interna

Gentili Clienti, 

vi comunico che la nostra attività, rientra tra quelle consentite dal  Decreto del Presidente del Consiglio, saremo così in grado di garantirvi la continuità dell'assistenza e dei servizi.

Tutti i colleghi. ad eccezione dell'amministrazione che presidia l'ufficio, utilizzano ormai da tempo lo smart working e quindi non si prevedono particolari disservizi. Va comunque tenuto in conto che fondamentale per questo è l'efficienza di funzionamento delle connessioni Internet a livello nazionale, che purtroppo non è cosa certa.

Negli ultimi 15 giorni  abbiamo già attivato più di cento connessioni VPN per consentire a molti di voi di poter lavorare da remoto e questo sta sicuramente stressando la nostra infrastruttura che però era ben sovradimensionata, non abbiamo avuto infatti fino ad oggi problemi. Stiamo lavorando per potenziarla ulteriormente.

In questo periodo riceviamo, in aggiunta alle attività correnti, tantissime richieste di interventi tecnici, soprattutto per realizzare newsletter e costruire o modificare le landing page. I colleghi stanno cercando dare una risposta a tutti, la più tempestiva possibile, lavorando ben oltre il normale orario. Vi chiedo di aver pazienza e capire che se siamo in una situazione di emergenza anche il normale flusso di lavoro lo è e non possiamo pensare che tutto sia come prima.

Sono però certo che con la vostra collaborazione supereremo anche questo difficile periodo.

Per qualsiasi necessità non esitate a contattarmi direttamente sul cellulare al 335217990 o in ufficio.

Un augurio a tutti voi.

Marco Cecchini

Coronavirus – Possibilità di utilizzare lo smart working per gli utenti cloud di myDonor®.

Tutti gli utenti cloud myDonor® possono richiedere una connessione protetta con certificato di sicurezza per accedere, da un luogo esterno all'ambiente di lavoro, al programma.

E' necessario che il responsabile dell'Organizzazione apra un ticket ad assistenza@mydonor.eu con l'indicazioni delle persone autorizzate ed il loro indirizzo email per ricevere le credenziali d'accesso (Certificato e Password).

Viene rilasciata una connessione VPN protetta che, una volta attivata, consente di utilizzare myDonor® da qualsiasi PC così come se fosse in ufficio.

In allegato il link al manuale presente su questo sito per le istruzioni di configurazione.

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Coronavirus: modificate le modalità di accesso allo smart working

2 marzo 2020

​Nell'ambito delle misure adottate dal Governo per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 (coronavirus), il Presidente del Consiglio dei ministri ha emanato un nuovo Decreto che interviene anche sulle modalità di accesso allo smart working.

Infatti, l'articolo 4 "Ulteriori misure sull'intero territorio nazionale", stabilisce che "la modalità di lavoro agile disciplinata dagli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81, può essere applicata, per la durata dello stato di emergenza di cui alla deliberazione del Consiglio dei ministri 31 gennaio 2020, dai datori di lavoro a ogni rapporto di lavoro subordinato, nel rispetto dei principi dettati dalle menzionate disposizioni, anche in assenza degli accordi individuali ivi previsti. Gli obblighi di informativa di cui all'art. 22 della legge 22 maggio 2017, n. 81, sono assolti in via telematica anche ricorrendo alla documentazione resa disponibile sul sito dell'Istituto nazionale assicurazione infortuni sul lavoro".

Con il DPCM di ieri, infine, "cessano di produrre effetti il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 febbraio 2020, nonché il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 25 febbraio 2020".

 

11 febbraio 2020 – myDonor® rinnova i sistemi di normalizzazione degli indirizzi attraverso la piattaforma EGON

I nostri sistemi di normalizzazione degli indirizzi postali sui prodotti myDonor® si rinnovano e si potenziano utilizzando, sia nella fase interattiva di inserimento delle anagrafiche, sia in quella batch per grandi volumi, la piattaforma EGON, leader internazionale del settore. La sua principale caratteristica è un aggiornamento costante e tempestivo degli indirizzi, oggi sempre più sottoposti a variazioni per accorpamento di comuni o province o nuovi insediamenti. Il risultato di questa normalizzazione è assolutamente coerente con quanto richiesto da Poste Italiane.

NORMALIZZAZIONE INDIRIZZI E NORMALIZZAZIONE CAP

Il servizio di normalizzazione indirizzi consiste nell’analisi e correzione delle inesattezze e delle incoerenze riscontrate in un indirizzo o in un insieme di indirizzi (ad esempio è possibile normalizzare indirizzi presenti in un archivio clienti/fornitori), al fine di ridurre ogni singolo recapito alla sua forma universalmente intellegibile, rendendolo così rintracciabile dai più diversi sistemi informativi.

Strettamente collegato è il processo di attribuzione dei diversi codici anagrafici e territoriali a ciascun elemento o record, servizio per il quale EGON è in grado di fornire supporto completo per oltre 250 paesi paesi a livello mondiale, progettato per garantire la puntuale normalizzazione di indirizzi errati o incompleti.

Gli indirizzi, puntualmente normalizzati possono quindi essere restituiti all’utente in molteplici modalità e formati, a partire dalla formattazione postale (direttamente utilizzabile, nei processi di postalizzazione), per scendere nello specifico linguistico dei formati nativi, traslitterati oppure latinizzati, per ciascun recapito. Il file di output può inoltre essere liberamente formattato in formato minuscolo, maiuscolo oppure capitalizzato.

Potrai finalmente dire addio a tutte le problematiche derivanti da errori ortografici e di formattazione, grazie al supporto interattivo integrato nei nostri software, che funziona in real-time, direttamente durante la digitazione da parte dell’operatore (è compresa la normalizzazione cap, la deduplica e l’aggiunta dei CAP mancanti in modalità automatica).

A richiesta può essere fornito sempre tramite la piattaforma EGON anche una specifica soluzione per:

NORMALIZZAZIONE DATI PERSONALI E TRATTAMENTO ANAGRAFICHE

Consiste nell'arricchimento di anagrafiche e normalizzazione di dati personali di vario tipo:

  • Nominativo
  • Data di nascita
  • Titoli
  • Specifiche giuridiche
  • Telefoni
  • Email
  • Codici personali (codice fiscale, p.iva ecc.)
  • Dati bancari
  • Dati postali
  • CAP
  • Nomi stranieri
  • Documenti di identità

DEDUPLICA DEI DATI (DUPLICATE CHECK)

La qualità nelle procedure aziendali necessita di una corretta gestione dei database e dei software gestionali e le informazioni duplicate incluse nel Data Basei costituiscono un problema, sia a livello di relazione con il sostenitore, sia a livello di spese impreviste dovute per esempio, nel campo specifico della decuplica di indirizzi, ad inutili invii doppi di materiali promozionali o semplici comunicazioni ufficiali alla medesima persona, cosa tra l’altro estremamente nociva a livello di immagine dell'Organizzazione stessa.

L’utilizzo, a scopi di corrispondenza, di database anagrafici corretti, completi, normalizzati e privi di dati duplicati è sinonimo di professionalità, ecco perché integrare una soluzione software di normalizzazione automatica consente notevoli benefici. Utile in caso di fusione di più archivi, la deduplica è applicabile a persone fisiche e giuridiche e sfrutta la metodologia “match-codifica” che permette di eliminare doppi, individuare nuclei familiari, arricchire i dati interni.

  • correlazione dati
  • integrazione delle anagrafi, casellari, indirizzi ed archivi
  • accorpamento informazioni e documenti di un soggetto
  • gestione posizione unica del soggetto e attribuzione PIN
  • individuazione e gestione informazioni duplicate (eventuale deduplica finale)

Nuovo Cliente – Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano

La Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano  è entrata a far parte del grande network delle Organizzazioni non profit che hanno scelto i nostri CRM come Data Base per la gestione delle attività di Fundraising e Comunicazione. Anche in questo caso, come ormai è diventata consuetudine, hanno ritenuto opportuno introdurre per la raccolta fondi on-line la nostra Landing Page UX interconnessa con il Data Base myDonor®. Siamo molto orgogliosi che un Ente così importante e storico ci abbia scelto e abbia ritenuto le nostre competenze adeguate ad affiancarla nella gestione dei propri sostenitori e stakeholders. 

La Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano è lo storico ente preposto alla conservazione e valorizzazione della Cattedrale. Istituito nel 1387 da Gian Galeazzo Visconti, Signore di Milano, per la progettazione e costruzione del monumento, si adopera da oltre 630 anni nella conservazione e nel restauro del Duomo, nell’attività di custodia e di servizio all’attività liturgica e nella valorizzazione del suo patrimonio, provvedendo al reperimento delle risorse necessarie al suo mantenimento.

La Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano è ente ecclesiastico, dotato di personalità giuridica per antico possesso di stato e avente scopo di culto e religione, esclusa ogni finalità di lucro. Ebbe il suo primo regolamento in data 16 ottobre 1387 per volontà di Gian Galeazzo Visconti che, con atto del 24 ottobre 1387, mise a disposizione della medesima le Cave di marmo di Candoglia.

L’attività quotidiana della Veneranda Fabbrica si articola su molteplici settori operativi. Tra questi, oltre al servizio di accoglienza agli oltre 2 milioni di turisti che ogni anno visitano il Complesso Monumentale ed ai fedeli, sono compresi i Cantieri, il Museo del Duomo, l’Archivio-Biblioteca e la Cappella Musicale.